publiteconlineComunicazione tecnica per l'industria
Menu

Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 177

Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/includes/application.php on line 536

Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 177

Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/includes/application.php on line 536

Motoinverter per compressori

La regolazione della portata di un compressore avviene spesso attraverso un funzionamento “load/no load” che non sfrutta il risparmio conseguente al principio fisico per cui la potenza assorbita varia con il cubo della portata richiesta dall’utente.
Con il moto-inverter brevettato da Motive “Neo-WiFi”, si imposta la pressione richiesta e la velocità del motore varia automaticamente in proporzione alla portata richiesta. Per esempio, con una portata media richiesta inferiore anche di un mero 20% rispetto al massimo, si può avere un risparmio energetico di circa 40%. In un sistema “load/no load”, avremmo invece un consumo tra l’80% e il 90% della potenza massima (anche durante la fase di “no load”, il motore gira a vuoto e consuma).
Neo-WiFi permette anche una partenza soft, diminuisce le correnti di spunto, diminuisce la rumorosità e le sollecitazioni meccaniche. Inoltre, semplifica il disegno del compressore e la sua installazione, perché elimina la necessità del sistema ad avviamento diretto o di tipo stella/triangolo; elimina sistemi di protezione del motore come interruttori magnetotermici; infine riduce il volume del serbatoio dell’aria dell’80% grazie al fatto che la pressione rimane perfettamente stabile al valore desiderato. NEO-WiFi è stato progettato all’insegna della semplicità di montaggio (senza cavi né armadi) e di regolazione della pressione (un display a led che mostra il valore bar scelto). È dotato di tastiera estraibile e remotabile wireless con grado di protezione IP67, che può essere posizionata ovunque, fino a 20 m di distanza. Il software è sviluppato per impiego specifico sui compressori.

Giugno 2017

Leggi tutto...

Pressione sotto controllo negli impianti idraulici

Specializzata nella progettazione e produzione di motori elettrici, riduttori meccanici e inverter, Motive ha recentemente ampliato il programma di produzione con due soluzioni dedicate, rispettivamente, al controllo automatico della pressione negli impianti idraulici, e al controllo di pompe e motori solari. Le due soluzioni
si avvalgono dello stesso software sviluppato dall’azienda bresciana.

di Silvia Crespi

Leggi tutto...

Un’app gratuita per calcolare il risparmio

L’app gratuita “Energy Utility”, sviluppata da Motive e scaricabile da Google Playstore, permette di calcolare velocemente il risparmio in bolletta generato dall’uso di motori ad alto rendimento in ogni situazione, semplicemente utilizzando uno smartphone o tablet con sistema operativo Android. I benefici di un motore a rendimento più alto, come un motore premium efficiency IE3, sono molteplici e hanno effetti sulla durata, sull’ambiente e sulla bolletta. I primi effetti sono generati dal fatto che i motori con maggior rendimento scaldano di meno, rallentano il ciclo di invecchiamento dei materiali isolanti e durano di più. I benefici sull’ambiente sono dovuti ai rendimenti più elevati dei motori, che hanno l’ulteriore obiettivo di permettere uno sviluppo sostenibile, in termini di riduzione dell’emissione di CO2 e conseguente miglioramento della qualità dell’ambiente. Infine, il costo di acquisto di un motore è inferiore al 10% del costo totale della sua vita. Il resto è nella bolletta. Nel caso dei motori IE3, comparati ai motori IE2, il sovrapprezzo del motore è mediamente recuperato in meno di un anno di utilizzo. Questo periodo varia secondo la differenza di rendimento specifica, dell’utilizzo del motore in ore e in giorni, e dei costi €/kWh in ciascun Paese.

novembre 2015

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Macchine

Automazione

Strumentazione

Prodotti&News

Imprese & Mercati