publiteconlineComunicazione tecnica per l'industria
Menu

Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 177

Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/includes/application.php on line 536

Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 177

Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/includes/application.php on line 536

Movimentazione veloce e sicura nel confezionamento del burro

Il nastro di uscita della macchina confezionatrice per burrifici, motorizzato Interroll. Il nastro di uscita della macchina confezionatrice per burrifici, motorizzato Interroll.

Massimizzare la produttività nel pieno rispetto della sicurezza in termini di igiene. L’azienda emiliana Ing. E. Vezzadini & C., specializzata nella produzione di macchine confezionatrici per burrifici, si è rivolta a Interroll per la fornitura dei mototamburi in acciaio inox certificati EHEDG. Con l’obiettivo di produrre confezioni di burro al ritmo di cento panetti al minuto.

di Leonardo Albino

Ottobre 2017

Realizzare macchine che siano un mix perfetto di meccanica di precisione ed elettronica. A questo traguardo ambisce l’azienda Ing. E. Vezzadini & C., con sede a Reggio Emilia, specializzata da oltre 60 anni nella produzione di macchine confezionatrici automatiche per prodotti lattiero caseari e grassi alimentari. Si tratta di impianti ad alto tasso di automazione e customizzazione, destinati ai burrifici di tutto il mondo, ma anche alle industrie alimentari che producono formaggi a pasta molle e margarina. Altissima qualità e attenzione artigianale si combinano, insomma, alla ricerca di un automatismo che deve produrre confezioni di burro al ritmo di cento panetti al minuto.
Nella scelta della componentistica di automazione più adatta alle proprie esigenze, l’azienda emiliana si è rivolta a Interroll per la fornitura dei mototamburi in acciaio inox certificati EHEDG. Una scelta dettata dalla necessità di rendere le macchine confezionatrici al 100% sicure in termini di igiene, meno ingombranti e più efficienti.

Motore, riduttore e cuscinetti sono alloggiati all’interno del tamburo
Il mototamburo Interroll è ad alto rendimento, facile da montare e praticamente esente da manutenzione. Il grado di protezione IP66/IP69k soddisfa i massimi requisiti di igiene, in conformità con i criteri di design EHEDG, con la procedura di pulizia ECOLAB e con le disposizioni FDA ed EC1935-2004.
I vantaggi in termini di riduzione dell’ingombro rispetto ad altri motori si devono al fatto che il motore, il riduttore e i cuscinetti sono alloggiati all’interno del tamburo. I trasportatori a nastro possono, quindi, essere costruiti in modo più compatto e installati in uno spazio ridotto; il loro montaggio è nettamente più veloce e più facile. Inoltre, la riduzione dei componenti si traduce in minori costi sia di costruzione del nastro trasportatore che d’acquisto dei componenti stessi.
I mototamburi Interroll a bassa usura forniscono sempre il 100% di potenza, anche in ambienti aggressivi con presenza di acqua, polveri sottili e grossolane, sostanze chimiche, grasso, olio e perfino con processi di lavaggio ad alta pressione. Possono essere puliti e sanificati molto più facilmente rispetto ai motori convenzionali e non offrono quasi nessuna superficie su cui possano proliferare germi nella lavorazione di generi alimentari.

L’obiettivo è garantire una produttività elevatissima
“Il settore delle macchine confezionatrici per il burro è estremamente esigente. I macchinari sono un concentrato di meccanica di precisione e automazione, e il motion del prodotto all’interno del macchinario deve funzionare senza alcun problema per garantire la produttività elevatissima per la quale queste macchine sono progettate”, ha detto Claudio Carnino, direttore commerciale e country speaker di Interroll Italia. “La superiorità del mototamburo Interroll, certificata tra l’altro anche da un recente studio comparativo dell’Università di Parma, consente alla Ing. E. Vezzadini un progresso in termini di efficienza, di ridotto ingombro delle macchine e di garanzia di igiene. I mototamburi Interroll sono, infatti, gli unici a vantare una certificazione EHEDG”.
La Ing. E. Vezzadini & C. è, inoltre, diventata partner del programma “Rolling on Interroll”, un progetto globale concepito per supportare a lungo termine i produttori di impianti e gli integratori di sistemi nella loro attività, nonché per favorire uno scambio di esperienze tra i partner coinvolti.

Componenti e competenza al centro di Industria 4.0
Quanto conta la qualità dei componenti del motion nell’industria digitalizzata e interconnessa? E come sono destinate a cambiare le competenze necessarie ad assecondare le esigenze della quarta rivoluzione industriale? A queste e altre domande ha cercato di dare una risposta Interroll organizzando, nel maggio scorso, un momento di riflessione con la partecipazione di Marco Taisch (nella foto), professore ordinario di Advanced and Sustainable Manufacturing al Politecnico di Milano e autorevole analista di Industria 4.0.
“Le competenze delle diverse figure aziendali, a tutti i livelli dell’impresa, devono necessariamente evolvere verso un mondo in cui l’aspetto ‘fisico’ e tangibile si accompagna a quello ‘digitale’ e virtuale basato sul dato”, ha detto il prof. Taisch. “La capacità di leggere, analizzare gestire dati e informazioni diventa l’elemento fondante di ogni professionalità del futuro”.
“Industria 4.0 ha un significato enorme anche per noi, e non solo come mercato”, ha aggiunto Claudio Carnino di Interroll. “Molti nostri clienti sono già entrati nel mondo Industry 4.0 o si apprestano a entrarvi, e noi saremo pronti a supportarli con soluzioni adeguate ai loro attuali e futuri modelli di business e di produzione. Il nostro impegno in R&S è concentrato nella creazione di componenti ‘visionari’ dove il massimo dell’usabilità si coniuga con il top della tecnologia”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Macchine

Automazione

Strumentazione

Prodotti&News

Imprese & Mercati