publiteconlineComunicazione tecnica per l'industria
Menu

Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 177

Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/includes/application.php on line 536

Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 177

Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/includes/application.php on line 536

Produttività e sicurezza per le macchine utensili

La nuova versione del dispositivo base del sistema di controllo PNOZmulti2, PNOZ m B1. La nuova versione del dispositivo base del sistema di controllo PNOZmulti2, PNOZ m B1.

Pilz presenta alla EMO di Hannover le sue soluzioni per l’automazione e la sicurezza delle macchine utensili. Tra queste figurano una nuova versione del sistema di controllo configurabile e aperto PNOZmulti 2, una soluzione di sicurezza per i ripari mobili e uno starter set pronto all’uso.

di Elena Magistretti

Settembre 2017

Nelle macchine utensili, oltre all’elevata precisione, alla produttività e alla velocità operativa, la sicurezza ha un ruolo fondamentale. E parliamo di sicurezza sia delle macchine, sia degli operatori. È fondamentale, quindi, elaborare un progetto di sicurezza personalizzato con sensori e tecnica di controllo e azionamento adeguati.
Pilz è in grado di fornire un pacchetto completo per l’automazione e la sicurezza delle macchine utensili, sviluppando anche soluzioni personalizzate. Le soluzioni Pilz si rivolgono a macchine utensili per processi di trasformazione, taglio e saldatura delle carpenterie.
Presentiamo in queste pagine tre diverse soluzioni: una nuova versione del sistema di controllo configurabile e aperto PNOZmulti 2, una soluzione di sicurezza per i ripari mobili e uno starter set pronto all’uso.

Il dispositivo base del sistema di controllo diventa ancora più espandibile
La gamma PNOZmulti comprende micro sistemi di controllo configurabili che rappresentano il trait d’union tra i moduli di sicurezza tradizionali e i sistemi di controllo programmabili di grandi dimensioni. La configurabilità consente di realizzare più funzioni di sicurezza per la protezione di uomini e macchine in modo semplice e flessibile. Il sistema è modulare ed espandibile, e può crescere insieme alle esigenze e alle dimensioni della macchina o dell’impianto indipendentemente dal sistema di comando superiore.
La nuova versione del dispositivo base PNOZ m B1 offre alcune interessanti novità: è ora possibile aggiungere sulla destra fino a 12 moduli di espansione di sicurezza, più un ulteriore modulo di uscite standard PNOZ m ES 14DO. I moduli di espansione di sicurezza sono di vario tipo: è possibile avere moduli digitali con ingressi sicuri e uscite sicure come per esempio PNOZ m EF 16 DI, PNOZ m 8DI4DO e PNOZ m 4DI4DOR, oppure moduli di controllo sicuro del movimento come, per esempio, PNOZ m EF 1MM o PNOZ m EF 2MM.
Con l’ultima versione hardware è possibile gestire i tappeti sensibili di varie marche con un livello di sicurezza fino a PL “d” in accordo con EN ISO 13849-1.
Inoltre, tramite la porta Ethernet integrata, è ora possibile comunicare in Modbus TCP con altri dispositivi oltre a utilizzare la diagnostica PVIS tramite comunicazione OPC server UA.
Tra gli altri vantaggi segnaliamo: i tempi di fermo macchina ridotti e l’elevata disponibilità dell’impianto (interfacce Ethernet integrate e collegamento a tutti i principali sistemi fieldbus mediante i relativi moduli); agevoli opzioni di diagnostica grazie al display luminoso; la possibilità di salvare diversi progetti su chiavetta USB; massimo livello di sicurezza: in base all’applicazione fino a PL “e” e SIL CL 3.

Uno starter set con selettore modalità operativa pronto all’uso
Il selettore di modalità operativa PITmode è disponibile come starter set. Tutto ciò che serve per mettere in funzione subito PITmode è contenuto in questo set, che include un dispositivo PITmode con pittogrammi per macchine utensili, una chiave a transponder per le modalità operative 1-4, una chiave a transponder per la modalità operativa nascosta „Service“, un set di morsetti a molla e viti di fissaggio.
Grazie a un cacciavite e diversi accessori, è possibile montare, installare e mettere in funzione PITmode.
Il selettore di modalità operativa PITmode offre due funzioni in un unico dispositivo compatto: la selezione sicura di modalità operative definite e la gestione delle autorizzazioni all’accesso alla macchina.
Grazie alla chiave a transponder, ogni utilizzatore riceve l’abilitazione all’accesso adeguata alle sue funzioni. In base al codice di identificazione, nel sistema di comando della macchina vengono assegnate le abilitazioni che gestiscono l’accesso. PITmode può essere utilizzato in macchine e impianti che operano con diversi processi di controllo e modalità operative.
Ecco i vantaggi in breve: commutazione sicura della modalità operativa grazie all’autocontrollo; ingombro ridotto grazie alla combinazione delle funzioni di selettore di modalità operativa e autorizzazione all’accesso in un unico dispositivo; tasti a scelta con/senza pittogrammi per macchine utensili; rapidità di riconoscimento della modalità operativa selezionata e del livello di abilitazione tramite indicazioni LED; elevato livello di protezione contro la manomissione grazie alla codifica universale.

Interblocco e bloccaggio di sicurezza per i ripari mobili
Il sistema per ripari PSENmlock riunisce le funzioni di interblocco e bloccaggio di sicurezza in un unico prodotto.
La funzione di interblocco è realizzata mediante il relativo comando bicanale. L’interruttore è la soluzione ideale per le macchine con un’inerzia pericolosa, dove è richiesto un interblocco sicuro fino a PL “d” o “e”. Grazie alle dimensioni compatte PSENmlock può essere installato in modo flessibile e montato in modo molto semplice.
Il posizionamento flessibile dell’attuatore permette una compensazione della tolleranza più elevata, anche in caso di ripari irregolari. Per una diagnostica agevole e intuitiva anche in caso di montaggio nascosto, PSENmlock è dotato di LED posizionati su 3 lati della custodia.
La robustezza dei componenti meccanici e dell’alloggiamento garantiscono un lungo ciclo di vita.   
Un altro vantaggio è rappresentato dall’efficienza energetica: durante il funzionamento il consumo di corrente è ridotto; inoltre l’interblocco non è sotto tensione, ma è dotato di un magnete bistabile.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Macchine

Automazione

Strumentazione

Prodotti&News

Imprese & Mercati