publiteconlineComunicazione tecnica per l'industria
Menu

Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 177

Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/includes/application.php on line 536

Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 177

Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/includes/application.php on line 536

Soluzioni di automazione che nascono dalla ricerca

Il motion controller Platinum Maestro di Elmo permette di pilotare  e sincronizzare fino a 100 assi in tempi estremamente ridotti. Il motion controller Platinum Maestro di Elmo permette di pilotare e sincronizzare fino a 100 assi in tempi estremamente ridotti.

Contando su robusti investimenti in ricerca e sviluppo, l’azienda israeliana Elmo Motion Control ha presentato le ultime soluzioni in tema di controllo del moto: dal controller compatto Platinum Maestro, in grado di sincronizzare fino a 100 assi in tempi ridotti, a servo drive e azionamenti a efficienza energetica elevata. Ne abbiamo parlato con chi gestisce la filiale italiana, aperta due anni fa.

di Fabrizio Dalle Nogare

Ottobre 2016

A Petach Tiqva, città israeliana non distante da Tel Aviv, si trova la sede di Elmo Motion Control, azienda specializzata nella realizzazione di soluzioni per il controllo del moto. Fondata quasi 30 anni fa, nel 1988, oggi è una realtà realmente globale, con filiali e uffici in tutto il mondo: dall’Asia al Nord America, fino all’Europa.
Da circa due anni, il produttore israeliano ha deciso di puntare con ancor più decisione sul mercato italiano, inaugurando un ufficio diretto in Italia - a Lomazzo, in provincia di Como - e affidandone la gestione al Director of Sales Paolo Serra. “L’ufficio è diretta emanazione della casa madre in Israele. Lì i prodotti vengono progettati, mentre in Italia abbiamo il reparto vendite, il reparto assistenza tecnica e il supporto pre- e post-vendita”, racconta Serra, che abbiamo incontrato durante l’ultima SPS IPC Drives a Parma.
La considerazione di Elmo Motion Control per il mercato italiano, tuttavia, ha radici più profonde. “Anche in passato, quando c’era un distributore che si occupava del mercato italiano, questo era considerato uno dei più importanti a livello globale, il secondo in Europa per quanto riguarda l’automazione, dopo la Germania. Queste considerazioni hanno portato alla decisione di avere una presenza diretta che, devo dire, sta dando i suoi frutti”.

Una strategia fortemente basata su ricerca e sviluppo
Sviluppare soluzioni realmente innovative di automazione per competere a livello globale implica una precisa strategia, che Elmo cerca di mettere in pratica a partire dalla composizione del personale. “Su 300 dipendenti che lavorano in Israele, 60 sono impegnati in R&S” continua Paolo Serra. “Elmo crede molto nella ricerca per generare valore, e lo dimostra con i fatti. L’obiettivo è portare vantaggi ai nostri clienti”.
Il punto di partenza è l’industria manifatturiera e dell’automazione in Israele. “È un’industria dinamica, positiva, trainata anche dal mercato della difesa: un mercato quantitativamente limitato, visto che in Israele ci sono 8 milioni di abitanti, però sorretto da un’industria altamente qualificata”, aggiunge il Director of Sales della filiale italiana.
Oltre alla difesa, anche robotica, AGV, medicale, produzione di celle e pannelli fotovoltaici, imbottigliamento e packaging - quest’ultimo molto rilevante nel contesto italiano - sono tra gli ambiti applicativi più interessanti per i prodotti di automazione Elmo.

Il motion controller garantisce un movimento armonioso e accurato
Alla base di tutto, naturalmente, ci sono i prodotti. Tra gli ultimi nati in casa Elmo c’è il motion controller Platinum Maestro, in grado di garantire tecnologie di motion control all’avanguardia, un processo di sviluppo macchina veloce e semplice, una resa stabile, affidabilità a lungo termine ed elevata competitività. Il controller incorpora un sistema di calcolo Dual-core ad alto livello (2x1,5 GHz) con memoria illimitata (RAM, ROM e SD-Card) e periferiche hardware addizionali a bordo. La connessione in rete EtherCAT estremamente efficiente e certificata con un tempo ciclo fino a 250 μs permette di ottenere un motion della macchina preciso e veloce. Combinazione avanzata del motion multiasse, moti sovrapposti, aggiornamenti in real-time delle posizioni del target, mappatura degli errori 1D, 2D, 3D ad alta risoluzione, ECAM, riduzione intelligente, costruzione di segmenti di motion e traiettorie con polinomiali di ordine elevato, PVT, PT e profilatura spline possono rispondere a qualsiasi scenario di motion multiasse con elevata precisione e risposta rapida. Grazie al controllo tramite Maestro, è possible ottenere il migliore utilizzo degli smart drive Elmo per movimenti dolci, accurati, ad ampia banda e a risposta rapida. “È un controller molto compatto, che permette di pilotare e sincronizzare fino a 100 assi in tempi estremamente ridotti”, lo descrive Serra. “La memoria è virtualmente illimitata e presenta anche una serie di macro per cinematiche di robot scara, Delta, Gantry: tutto predisposto e pronto per l’utilizzo da parte dei clienti”.

Programmazione semplificata per ridurre i tempi di sviluppo
A proposito di programmazione semplificata, gli ingegneri Elmo hanno sviluppato delle macro - chiamate Elmo Motion Block Library - contenenti codice all’interno, che permettono agli utilizzatori di non dover generare altro codice: basta selezionare la macro adatta alla specifica esigenza e opportunamente, in base al progetto, realizzare un sistema sempre più complesso.
Queste librerie sono pensate appositamente per chi ha bisogno di realizzare velocemente un’applicazione di motion, riducendo così in maniera drastica i tempi di sviluppo.
Tra le altre soluzioni Elmo in evidenza c’è il servo drive NANO Gold Twitter che, con un peso di soli 18 g e un volume inferiore a 13 cm3, è in grado di erogare fino a 4000 watt di potenza di qualità, una corrente ultra elevata fino a 50 A con una tensione di alimentazione fra 10 e 194 V con avanzate capacità servo e il supporto di comunicazioni in rete EtherCAT o CANopen.

Gli azionamenti ad alta efficienza energetica
In mostra alla rassegna parmense anche gli azionamenti Gold Baritone, alimentabili a 400 Volt DC e molto compatti, tanto che possono essere montati direttamente sui giunti o vicino al motore. Questo permette di ridurre spazio nel quadro, cablaggio e interferenze elettromagnetiche, nonché di risparmiare tempo.
Senza dimenticare la questione dell’efficienza energetica, come ricorda Paolo Serra. “Il prodotto ha un’efficienza superiore al 99%, molto più alta rispetto agli standard, perché riesce a generare poco calore. La nostra tecnologia PVM Fast & Soft Technology prevede una rapida transizione tra lo stato ON e lo stato OFF con pochissima sovra elongazione. Questo garantisce altissima efficienza proprio perché la generazione di calore è molto elevata in quel determinato frangente. Senza avere sovra elongazione nella corrente e nella tensione, si generano pochi disturbi elettromagnetici. L’efficienza energetica va intesa sia in termini di energia che in termini di inquinamento anche ambientale: generando pochissimo rumore elettromagnetico, i nostri drive non disturbano nemmeno i dispositivi presenti nelle vicinanze”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Macchine

Automazione

Strumentazione

Prodotti&News

Imprese & Mercati