publiteconlineComunicazione tecnica per l'industria
Menu

Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 177

Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/includes/application.php on line 536

Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 177

Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/inmotion/public_html/includes/application.php on line 536

Pressione sotto controllo negli impianti idraulici

La gamma di inverter Motive è stata recentemente ampliata con il nuovo Neo-Pump, un inverter specifico per il controllo automatico del pompaggio acqua. La gamma di inverter Motive è stata recentemente ampliata con il nuovo Neo-Pump, un inverter specifico per il controllo automatico del pompaggio acqua.

Specializzata nella progettazione e produzione di motori elettrici, riduttori meccanici e inverter, Motive ha recentemente ampliato il programma di produzione con due soluzioni dedicate, rispettivamente, al controllo automatico della pressione negli impianti idraulici, e al controllo di pompe e motori solari. Le due soluzioni
si avvalgono dello stesso software sviluppato dall’azienda bresciana.

di Silvia Crespi

Giugno 2016

La bresciana Motive ha sempre fatto dell’innovazione di prodotto e di servizio un tratto distintivo che le ha consentito di consolidare nel tempo una posizione di rilievo nell’ambito della progettazione e produzione di motori elettrici, riduttori meccanici e inverter.
In particolare, la gamma di inverter è stata recentemente ampliata con il nuovo Neo-Pump, un inverter specifico per il controllo automatico del pompaggio acqua, e con Neo-Solar, un sistema a isola o ibrido per pompe e motori solari. Entrambe le soluzioni sono state presentate alla recente Hannover Messe.

Controllo e regolazione automatica della pressione in impianti idraulici
Evoluzione del già noto inverter telecomandato e brevettato Neo-WiFi, Neo-Pump è stato progettato e sviluppato per il controllo e la regolazione automatica della pressione negli impianti idraulici.
“Alla base del progetto - ci ha spiegato Giorgio Bosio, Amministratore Delegato Motive - durante il nostro incontro all’Hannover Messe, la precisa volontà di sviluppare un prodotto ad alto valore aggiunto che fosse in grado di offrire un reale vantaggio operativo per l’utilizzatore finale”.
Nei sistemi tradizionali sono utilizzati componenti come valvole/rubinetti, cabine, contattori di potenza, interruttori magneto-termici, relè di controllo e così via, che con il sistema Neo-Pump non sono più necessari. Un minor numero di componenti significa un sistema più semplice, meno soggetto ad anomalie, quindi più efficiente. L’efficienza è dettata anche dal fatto che, per le sue caratteristiche peculiari, l’inverter utilizza una potenza proporzionale alla quantità d’acqua richiesta: minore è l’acqua utilizzata, minore è la potenza richiesta e, quindi, l’energia consumata. Viceversa, negli impianti tradizionali, non provvisti di inverter, le pompe funzionano alla massima potenza indipendentemente dal fabbisogno effettivo.
“Normalmente - ha spiegato Bosio - in una sala pompe tutti i motori operano al 100% della loro potenza, indipendentemente dal numero degli utilizzatori e dal fabbisogno reale. Con Neo Pump è possibile risparmiare energia in quanto il funzionamento dei motori è in funzione della richiesta reale. Nella trasmissione dei fluidi (olio, aria, acqua e così via), la possibilità di ridurre la velocità di un motore porta a un risparmio esponenziale della potenza consumata. Per esempio, con una velocità ridotta del 20%, si può risparmiare circa il 50% dell'energia.  Anche l’avvio, graduale e soft - ha aggiunto - porta a un risparmio di energia, se confrontato con i sistemi caratterizzati da partenze brusche o da picchi momentanei di sovracorrente.
Motive ha realizzato due modelli, da 3 e 11 kW di potenza, semplici da installare e da mettere in funzione.
Rispetto ai normali inverter per pompe che richiedono l’inserimento di una serie di dati legati alla portata e prevalenza della pompa, Neo-Pump effettua alla prima partenza un auto-tuning in automatico. Ciò gli permette di rilevare e registrare la curva caratteristica della pompa e adattare il suo funzionamento al sistema senza la necessità di eventuali calcoli e/o inserimenti aggiuntivi.
Un altro aspetto innovativo risiede nell’alternanza del funzionamento delle pompe e nella ridondanza. Se un master o uno slave si arresta, il sistema continua a funzionare. Un ulteriore vantaggio risiede nel fatto che l’inverter può essere applicato a pompe esistenti senza bisogno di revamping o modifiche al circuito idraulico esistente.
“Non solo l’installazione è semplice - ha concluso Bosio - ma anche l’uso. Infatti è possibile regolare agevolmente la pressione sia dal master che dagli slave. Senza parlare della facilità operativa offerta dalla tastiera WiFi, sempre appartenente alla serie Neo, che permette la programmazione e il comando anche a distanza (fino a una ventina di metri), e senza fili, assicurando una drastica riduzione dei costi di installazione».
Il sistema, che ha trovato la prima applicazione nel campo della building automation, è applicabile anche a realtà industriali.

Produrre più acqua in agricoltura con le pompe e motori solari
Il software sviluppato da Motive per l’inverter Neo Pump è stato applicato al nuovo inverter Neo Solar, rivolto alle pompe e ai motori solari. Parliamo di un sistema rivolto ai sistemi di irrigazione sia per scorrimento, sia goccia a goccia, che trova quindi impiego tipico in campo agricolo.  
Più nel dettaglio, si tratta di un inverter per il montaggio a bordo motore direttamente alimentato da pannelli solari. La novità risiede nel fatto che, pur funzionando anche ad isola (cioè senza alimentazione da rete), non richiede, tra pannello solare e inverter, stabilizzatori di tensione e batterie. Può essere applicato, per esempio, su una pompa utilizzata in luoghi in cui l’alimentazione elettrica non è disponibile, ma anche semplicemente per avere acqua calda risparmiando energia.
“Attualmente - ha affermato Bosio - i pochi inverter con tali capacità presenti sul mercato non possono essere montati a bordo motore e hanno generalmente un costo elevato. Nello sviluppo di Neo-Solar la componente costo è stata oggetto di grande attenzione, per ottenere il miglior compromesso finale e contribuire al risparmio energetico. Inoltre, in questo campo, l’alternativa è rappresentata dai motori a corrente continua, rispetto ai quali Neo Solar offre una serie di vantaggi: è in grado di lavorare con un vasto campo di motori già installati, in quanto questi sono tipicamente motori CA asincroni, senza richiederne la loro sostituzione (il motore asincrono è infatti di gran lunga il più diffuso ed economico e può arrivare a efficienze notevoli - IE3 - specie su taglie medio grandi). Di facile installazione e manutenzione, lo stesso sistema può essere collegato contemporaneamente a pannelli solari e rete elettrica e/o generatore, per compensare un’eventuale insufficiente irradiazione solare o durante la notte”.
Il software di Neo-Solar denominato MPST (Max Point Speed Tracker), inoltre, è stato migliorato rispetto ai classici sistemi MPPT (Max Point Power Tracker) delle pompe solari, al fine ottenere lo spostamento di una quantità d’acqua superiore.
Un classico sistema MPPT punta al compromesso tra corrente e tensione al fine di immagazzinare la potenza estratta. Il software MPST, invece, punta alla produzione di più acqua possibile, e fa in modo che la pompa regoli la velocità e ottimizzi i valori di tensione o corrente per avere un funzionamento in un arco temporale maggiore durante la giornata.
Come per gli inverter Neo-Pump, anche per i Neo-Solar sono due le esecuzioni al momento disponibili, una da 3 kW di potenza e una per potenze sino a 11 kW.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

Macchine

Automazione

Strumentazione

Prodotti&News

Imprese & Mercati